lunedì 6 giugno 2016

Anima Grigia Remix



L’esperienza della scrittura “aumentata” da ipertesti e assonanze del romanzo digitale “Anima Grigia Remix” si è dimostrata assai gratificante. 

Si è trattato di un lavoro svolto in equipe, una ricerca occhiuta per cogliere aspetti nascosti e sorprendenti della realtà. E’ stato bello mettere in fila diverse forme di espressione, ritrovare nella musica e nelle immagini il giusto contraltare alla sequenzialità della scrittura, trovare il ritmo narrativo nella forma di una sceneggiatura divenuta quasi cinematografica… 

Sì, tutto molto interessante, se il racconto non si fosse trasformato nello specchio di Grimilde, la matrigna di Biancaneve, quello che, suo malgrado, deve dire sempre la verità. 

La nostra storia infatti restituisce l’immagine di una realtà inquietante, di un luogo dove nessuno è esente da colpe e tutti sono, in qualche modo, complici o strumenti di o’Sistema, e il riferimento a "Gomorra" non è puramente casuale... 

Anche se Griza non è Verona, o almeno si spera che non lo diventi mai, forse qualcuno ha intravisto, nell’ovale dello specchio magico, degli elementi familiari e la cosa non gli ha fatto per niente piacere.

Signora, voi siete certamente molto bella ma Biancaneve è mille volte più bella! 

Molti concittadini non sopportano l’idea che si diffonda anche solo il sospetto che la “Città dell’amore” non sia in realtà la più bella del reame, che tutto il make up utilizzato per farla sembrare “capoluogo tranquillo e grazioso” non sia altro che un impasto di fard e ipocrisia. 

Mi dispiace di avere deluso (come sempre) le aspettative di alcuni, anche tra gli amici, di non aver raccontato di un’esotica storia d’amore, o di una vicenda di mafia incardinata nel sud, là dove, secondo i benpensanti, deve essere relegata ogni esperienza sociale negativa. 

Io ho “visto” questa storia a latitudini più prossime, alla fantasia non si comanda, ma alla realtà si dovrebbe ancora meno. 

Se ho parlato male, infatti, dimostratemi dov'è il male. Ma se ho parlato bene, perché non guardarsi allo specchio? Non abbiamo niente da temere, o no?...

p.s. se vuoi appassionarti a questa storia, allora collegati al link blu e richiedi gli accrediti di accesso al romanzo digitale “Anima Grigia Remix” che ti saranno inviati gratuitamente.

 Publika Web  Contatti

Nessun commento:

Posta un commento